Senza categoria

Manifesta12 – Palermo18

👣 Chi ci ha seguite su instagram sa per bene che siamo state a Palermo. Vi abbiamo bombardati di storie su questa magnifica città. Manifesta ci ha aperto le porte di luoghi altrimenti abbandonati e chiusi. Palazzi e monumenti sono stati rivalutati attraverso l’arte e la cultura. Ma ci ha aperto anche gli occhi.

Occhi che hanno guardato al passato per poter riflettere su temi odierni e sperare in una rinascita futura.

La migrazione, l’Antropocene, sono solo alcuni dei temi caldi che traspaiono da installazioni come “the Teathre of Sun – Fallen Fruit”, “The soul Of Salt” e “Vuoto a perdere”.

In una città che è da sempre stata considerata come punto di scambio di diverse civiltà, quest’anno, nel 2018, ci si scambiano opinioni e riflessioni. Tutto grazie a Manifesta, la biennale d’arte contemporanea itinerante.

 

manifesta.jpg

 

📍 Cominciamo il nostro tour con  l’opera sicuramente più instagrammata della biennale all’interno del Palazzo Butera:

🍋 “Theatre of Sun – Fallen Fruit” la sala  totalmente rivestita da carta da parati e mappe che localizzano gli alberi da frutta della città di Palermo.

L’installazione vede la frutta come un soggetto naturale e culturale che si muove lungo rotte di espansione territoriale, commercio internazionale e migrazione umana: un soggetto che viaggia per il mondo.

 

🌎 Non per caso infatti uno dei temi principali della Biennale era Borderless, un argomento che affronta temi come la migrazione e la mobilità internazionale, che abbiamo ritrovato in installazioni all’interno del Palazzo Forcella De Seta, uno degli esempi più significativi di eclettismo ottocentesco palermitano in architettura.

Qui un opera significativa  “The Soul of Salt“, un installazione e video in cui veniva tramandata la leggenda degli “Africani Volanti”, schiavi che evitavano di mangiare il sale per diventare così leggeri da poter essere in grado di ritornare in voli fino in Africa.

soulofsalt.jpg

All’interno della Chiesa di Santa Maria dello Spasimo, una della chiese più suggestive della Sicilia con la particolarità di non avere il tetto, vi era un’installazione di Rosa Vetrano: “vuoto a perdere”, installazione basata sul simbolismo delle figure geometriche che induce a riflettere sulla condizione catastrofica ambientale prodotta dalla massificazione edilizia. Un opera che induce al dialogo tra passato e futuro, pieno e vuoto.

Queste sono solo tre delle tante installazioni viste in occasione di Manifesta, ma una volta a Palermo abbiamo deciso anche di visitare Palazzo Abatellis, sede della Galleria Regionale della Sicilia; il Palazzo Reale, attuale sede dell’Assemblea regionale siciliana (incantevole la Sala Pompeiana!) ed il Museo Internazionale delle marionette, dove abbiamo assistito come dei bambini ad uno spettacolo! 🎭

Insomma, siamo tornate a casa con un bel bagaglio di bellezza, che non fa altro che farci tornare mentalmente in quel tripudio di arte, cultura e cibo che è la città di Palermo!

Vi lasciamo con un video che sintetizza la nostra, seppur breve ma intensa, permanenza nel capoluogo siciliano! 📹

Annunci
architectural tour, Design

Design e cultura in un hotel affascinante a Piazza Armerina

Immersa tra le bellezze di Piazza Armerina sorge una residenza dedicata al design e alla sua storia: l’Art Hotel Suite D’autore.

8

La residenza, situata in un palazzo storico al centro della città, trasporta il visitatore- ospite in un viaggio attraverso la storia del design moderno e contemporaneo. Ogni suite esplora, tramite pezzi iconici, un tema del design contemporaneo: Geometria nelle avanguardie, Leggerezza nel Movimento moderno, Magia e Ironia del design italiano, Stravaganza tra Pop e ipermerce, Fluidità “trasversale”. Il risultato? Uno shock culturale che non ti aspetti di trovare al centro di Piazza Armerina.

Noi abbiamo esplorato la camera dedicata al design della tradizione siciliana. Un’esperienza unica per viaggiare dentro la Sicilia di una volta (immagina la nostra felicità!). Per la stanza sono disseminati pezzi antichi siciliani originali come il letto a baldacchino, gli specchi e una radio antichissima. Tutti pezzi recuperati dal proprietario-gallerista e provenienti dalla zona che non lasciano spazio all’immaginazione: siamo senza dubbio in Sicilia!

Il pezzo sublime è la tenda ricamata con l’antica tecnica locale del tombolo che accompagna lo sguardo sul panorama che si apre fuori dalla finestra: l’inconfodibile Duomo di Piazza Armerina.

Il ricamo come trend? Ne abbiamo parlato qui –> ispirazione ricamo

Il pavimento in cotto, originale, è stato preservato durante i lavori di restauro per mantenere intatto il carattere della residenza.

276

La sorpresa?

All’ultimo dei tre piani dell’hotel si apre un magnifico terrazzo: area lounge e colazione all’aperto per gli ospiti della residenza. Pareti e pavimento originali sono stati mantenuti. Il panorama mozzafiato si estende sui tetti di Piazza Armerina caratterizzati dai coppi siciliani in terracotta e su tutta la valle circostante. I colori predominanti sono i gialli e gli arancioni della pietra tipica dell’entroterra dell’isola, bagnata costantemente dal sole.

543

Uno spazio outdoor semplice ma curato con tanto verde tra cui ulivi e gerani, perfetto per un po’ di relax. Diresti mai di trovare un angolo di pace in centro città?

Se ti piace questo stile puoi trovare interessante il nostro articolo dedicato agli spazi esterni e al verde –> outdoor inspiration

 

TIPS PIAZZA ARMERINA

Poco fuori la città si estende un sito storico Patrimonio dell’Umanità: la meravigliosa Villa Romana del Casale. 3000mq di mosaico con scene di vita e di miti degli antichi romani impreziosiscono il pavimento della villa.

Hai in programma una visita a Piazza Armerina? Non perderti la suggestiva visita notturna alla Villa Romana del Casale tutti i we estivi. E dal 12 al 14 agosto si svolgerà una tra le tradizioni più sentite: il palio dei Normanni.

Piazza Armerina vanta inoltre 100 chiese solo nel suo centro storico. Da non perdere la Pinacoteca con opere importantissime, il maestoso Duomo, il Chiostro della chiesa di San Pietro e la chiesa minimalista dei cavalieri di Malta.

Happy summer in Sicily..! 

Follow #ciurimoodAroundSicily per seguirci tra le bellezze siciliane

Per info su Suite D’autore -> info. sconto 20% per i mesi di agosto e settembre “PROMO CIURIMOOD”  –> info@suitedautore.it
photo credit: Ciuri Mood
portfolio

Mongibello 33 | Brand identity

Creazione brand identity per l’azienda vitivinicola Mongibello 33.

Logo semplice e chiaro ricorda la marchiatura a fuoco sulle botti del vino, simbolo di appartenenza.

Ciuri Mood  (c) 2018mongibello 33 logo-ciurimood

biglietto da visita- mongibello 33- ciurimoodbox legno mongibelo 33-ciurimoodtimbro mongibello 33 - ciurimood

 

portfolio

Signurinu | Olive oil label design

Progettazione dell’etichetta Signurinu – Olio extra vergine d’oliva.

Ciuri Mood  (c) 2018

signurinu

TORNA AL PORTFOLIO 

portfolio

Sua Maestà | wine label design

Progettazione di una etichetta vino per l’azienda agricola Campione, Castiglione di Sicilia (ct).

Ciuri Mood (c) 2017

IMG_20150425_173058IMG_2373_2IMG_2389IMG_2403_

portfolio

AnimaeCorpo | wine label design

Progettazione di una etichetta vino per l’azienda Conti, Castiglione di Sicilia (ct).

Ciuri Mood (c) 2017


portfolio

Casa Cm | Architettura & Interior Design

Casa CM – villa unifamiliare progettata per il lotto D di Corso Matteotti, Linguaglossa – Catania

LM piantaPPLM piantaPTesterno1_1

 

esterno3

 

interno1

 

interno3

 

Interno4

 

Interno6